• Centro Sport Bollate

Wow, Giada! Ginnastica, scuola e una grossa scommessa



SPORT CRIME è una serie TV che racconta le indagini di un’agenzia sportiva con sede a Lugano. Squadre, atleti o federazione suonano il campanello o chiamano per casi che non sono “da polizia” né da indagine ufficiale.

«Succede davvero, ma non si sa e non si racconta - spiega Daniela Scalia, produttrice e protagonista della serie - lo spettatore lo capirà bene fin dal primo episodio, e verrà catturato dalle vicende dei nostri sportivi.

Storie di finzione, ma veri atleti, situazioni reali, vere emozioni, in tutte le gamme possibili».

“Hail Dear Jab” è la puntata di esordio, in cui Giada Grisetti è protagonista insieme al campione di boxe locarnese Tiago Pugno.


«Giada? La carta forte - commenta Daniela Scalia - Abbiamo una fortuna enorme con tutte le new entry, ma Giada è esplosiva. Non ha mai detto di voler fare carriera da attrice, ma chi ha visto le immagini girate a Bellinzona e Losone dice che dovrà rassegnarsi...”.

Nella serie gli sportivi si integrano sul set e nelle scene con attori anche di fama internazionale, creando un mix inedito. La competenza tecnica e atletica è il punto di forza delle interpretazioni degli sportivi, ma Giada ha dimostrato capacità di grande naturalezza ed espressività, affrontando preparazione e set con la stessa serietà e professionalità con cui studia e si allena.

Reduce da una buona prova agli Assoluti di Meda, dove ha ritrovato feeling e ritmo di gara dopo l’operazione al gomito, Giada ha saputo integrare la preparazione alle riprese con il lavoro in palestra, lo studio e il pochissimo tempo libero. La produzione ha scelto di girare in Canton Ticino per rispettare il forte legame di Giada con la sua famiglia e fare dell’avvincente complicità con il padre uno degli elementi narrativi della puntata.

Ancora Daniela Scalia: «Giada ha conquistato tutti, le prove sono un elemento fondamentale, ma è sul set che arriva la verità. I ragazzi spesso pensano che sia sufficiente schiacciare “rec”, ma il lavoro di produzione richiede impegno, puntualità, pazienza, attenzione. Sul set si coordina il lavoro di molteplici professionalità diverse e questo Giada l’ha capito, sapendo interagire con grande maturità e serenità. A questo va aggiunta la

capacità naturale di parlare stando in verticale, di sorridere facendo un flick, di atterrare dopo una combinazione acrobatica scherzando con classe, senza sbagliare mezza battuta».